Licenze ai privati per la coltivazione , da parte di singoli, fino a sei piante a testa, piccole associazioni di consumatori e poi  produttori più importanti, che venderanno la marijuana attraverso una rete di farmacie autorizzate, per un massimo di 40 grammi mensili a persona.